CALL CENTER: 0773.1852943 ATTIVO DALLE 08:30/13:30 - 14.30/17.30 - SPEDIZIONI ESPRESSO 24H

Bonus sicurezza 2019: cosa devi sapere sulle detrazioni fiscali per gli spioncini digitali

ottobre 15, 2019 0 Commenti

Bonus sicurezza 2019: cosa devi sapere sulle detrazioni fiscali per gli spioncini digitali

Hai intenzione di cambiare la porta d’ingresso oppure di comprare uno spioncino digitale ma non vuoi spendere troppo? Niente paura, sei ancora in tempo per ottenere fino al 50% sulle detrazioni fiscali!

Il Bonus Sicurezza 2019 rientra infatti nel bonus ristrutturazioni 2019: ciò significa che i tuoi interventi possono fruire dell’agevolazione fiscale. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

Indice:

 Detrazioni Fiscali Bonus Sicurezza 2019 per Spioncini Digitali Eques

Che cos’è il Bonus Sicurezza 2019? 

Il Bonus Sicurezza 2019, conosciuto anche come bonus videosorveglianza, è un'agevolazione fiscale con un credito d’imposta a favore dei contribuenti, che prevede la possibilità per quest’ultimi di detrarre le spese sostenute (entro il 31 dicembre 2019) per la videosorveglianza della casa fino al 50%. Questo tipo di interventi rientrano nel bonus ristrutturazioni 2019.
 

Come funziona il Bonus Sicurezza 2019?  

 Il Bonus Sicurezza 2019 prevede:
 
● la detraibilità delle spese sulla videosorveglianza di casa è pari al 50%;
 
● la detrazione spese è fruibile tramite il Bonus Ristrutturazioni 2019;
 
● solo le spese relative agli immobili sono detraibili ai fini IRPEF;
 
● la detrazione è possibile solo se il pagamento delle spese viene effettuato tramite pagamento tracciabile (come richiede l’Agenzia delle Entrate);
 
● la detrazione è possibile solo se l’intervento è stato realizzato a partire dal 1° gennaio 2018;
 
● la detrazione è possibile solo se viene presentata la dichiarazione dei redditi tramite modello 730 o modello Redditi.

Detrazioni Fiscali Bonus Sicurezza 2019 per Spioncini Digitali Eques
A chi spetta il Bonus Sicurezza 2019?

 Il Bonus Sicurezza 2019 spetta al:
 
● Proprietario dell’immobile;

● Titolare del diritto di godimento;

● Familiare convivente;

● Coniuge separato assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge.
 
Inoltre, spetta a chi esegue da solo i lavori ma, in tal caso, può fruire solo della detrazione spese sull’acquisto degli Spioncini Digitali.

Quali sono le spese detraibili per il Bonus Sicurezza 2019?

Le spese detraibili riguardano gli interventi sostenuti nella propria abitazione per incrementare la sicurezza in casa. Ecco i principali:
 
● installazione o sostituzione di cancellate o recinzioni murarie;

● installazione o sostituzione di grate sulle finestre;

● installazione o sostituzione di porte blindate o rinforzate;

● installazione di rilevatori di apertura e di effrazione;

installazione di Spioncini Digitali o altri dispositivi di sicurezza;

● installazione di telecamere di videosorveglianza a circuito chiuso;

● installazione di vetri antisfondamento;

● installazione di tapparelle metalliche con blocchi.

Come effettuare i pagamenti per usufruire della detrazione fiscale?

Per prima cosa, le spese sostenute per interventi di sicurezza e videosorveglianza in casa devono essere pagate tramite pagamenti tracciabili secondo le regole imposte dall’Agenzia delle Entrate, quindi tramite:
 
● Bonifico parlante;

● Bonifico bancario o postale.
 
Nel secondo caso, per risultare valido, devono essere presenti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il codice fiscale o la partita iva del beneficiario del pagamento.  
 
Successivamente, dopo aver effettuato il pagamento, bisogna inviare una comunicazione all’ASL competente e conservare i documenti richiesti agli atti. Solo i casi in cui gli interventi prevedono un risparmio energetico, deve essere inviata una comunicazione all’ENEA.

Cosa aspetti? Scegli lo Spioncino Digitale Eques per la tua abitazione e contattaci al numero 07731852943 oppure all'email consumer@lookathome.it per ricevere la fattura anticipata per le detrazioni fiscali.